La page est en train de chargement

Credito ai dirigenti aziendali? Quali vantaggi?

Blog | Credito

Le persone che hanno una posizione dirigenziale all'interno di un'azienda possono spesso beneficiare di migliori condizioni quando richiedono un credito privato. Quali sono i passi da compiere in qualità di dirigente aziendale? Quali sono i documenti da fornire e qual è il tasso previsto? Ecco la nostra analisi.

In che modo i dirigenti beneficiano di migliori condizioni per un credito privato?

Quando si analizza una richiesta di credito, la situazione del cliente viene analizzata in dettaglio. In particolare, viene assegnato un punteggio in base all’onorabilità, alla solvibilità e alla liquidità dello stesso. Tuttavia, gli impiegati con maggiori responsabilità all’interno di un’azienda, generalmente possono godere di una via preferenziale:

  • Viene loro assegnato un punteggio più alto (a causa della loro posizione)
  • Più anni di servizio con l’azienda (che è anche uno dei criteri utilizzati nel calcolo del punteggio)

In altre parole, queste persone beneficiano spesso un punteggio migliore, che non permette solamente di migliorare le possibilità di accettazione della pratica, ma anche di ottenre delle migliori condizioni (tassi di interessi più vantaggiosi). Naturalmente, tutto dipenderà dalla situazione di ogni persona, ed entrano in gioco criteri diversi che vanno dal reddito all’anzianità.

Quali documenti bisogna fornire per effettuare una richiesta di credito?

Qualunque sia l’ente presso il quale la richiesta di credito sarà effettuata, la lista dei documenti da fornire al fine di analizzare il dossier, resta relativamente identica. Inoltre, i dirigenti di una società che desiderano effettuare una richiesta di prestito personale dovranno ad ogni modo fornire:

  • Una copia fronte/retro di un documento d’identità (carta d’identità o passaporto, permesso di soggiorno per gli stranieri, carta di legittimazione per gli impiegati delle ONG)
  • Una copia delle 3 ultime buste paga
  • Una copia della polizza d’assicurazione malattia (LAMal, utilizzata per il calcolo del budget)

Quali aspettative avere sul tasso?

Se le condizioni proposte ai dirigenti sono generalemente più vantaggiose, tutto dipenderà dalla situazione specifica del richiedente. In linea generale, per un primo prestito è raro ottenere un tasso inferiore al 7,9%. Ecco qualche esempio:

  • Un credito di 10’000 Chf su 12 mesi corrisponde ad una rata di 868 Chf
  • Un credito di 50’000 Chf su 36 mesi corrisponde ad una rata 1’558 Chf
  • Un credito di 150’000 Chf su 72 mesi corrisponde ad una rata di 2’602 Chf

La rata comprende sempre, l’ammortamento (rimborso del prestito) e l’interesse.

A chi rivolgersi?

Per garantire il miglior tasso possibile, la soluzione ideale è rivolgersi ad uno specialista come per esempio
Credito-Bancario che propone soluzioni di credito ai dirigenti d’azienda . Quest’ultimo potrà analizzare la vostra situazione in dettaglio cercando di ottimizzare al meglio la vostra richiesta, negoziando il miglior tasso con le banche.