La page est en train de chargement

Come funziona una carta di credito? Spegazioni in 10 punti

Blog | Carta di credito

Se la carta di credito è oggi conosciuta da tutti e utilizzata universalmente come metodo di pagamento nel mondo, alcuni costi associati al suo funzionamento restano talvolta poco conosciuti dagli utilizzatori.

1 -Perche si parla di carte di credito?

Semplicemente perché questo mezzo di pagamento permette di effettuare degli acquisti “a credito”, cioé senza avere necessariamente i fondi necessari. I rimborsi si effettuano successivamente al ricevimento di una fattura mensile.

2 – Visa, Mastercard, altre soluzioni

In Svizzera, il mercato delle carte di credito è diviso essenzialmente tra Visa e Mastercard. Si tratta di 2 soluzioni simili che sono accettate quasi universalmente sia in Svizzera che nel mondo intero. La maggior parte degli enti che rilasciano carte di credito offrono una o l’altra soluzione, o a volte entrambe..

3 – Che cos’è il “plafond” della carta di credito

Il limite (o dal francese plafond) corrisponde al limite di credito concesso. Una volta raggiunto questo limite, non è più possibile utilizzare la carta fino a quando non è stato effettuato il pagamento. Il limite massimo concesso dipende dal tipo di carta e dalla situazione del titolare della carta: una migliore situazione finanziaria si traduce in un limite più alto.

.

4 – Costo annuale della carta di credito

Una carta di credito non è in linea di massima gratuita, ma il suo costo è incluso in un “pacchetto” (conto corrente bancario, carta membro,…..). Il costo annuo può variare notevolmente a seconda dell’organismo emittente e del tipo di carta: da circa 50 CHF/anno a oltre 200 CHF/anno. Anche altri servizi possono aumentare i costi: assicurazione di viaggio, ecc.

5 – Gli altri costi

Oltre al costo annuale, bisogna sapere che una carta di tipo Visa/ Mastercard può nascondere delle altre spese. In particolar modo, bisognerebbe evitare di ritirare contanti presso un bancomat. Infatti il costo del prelievo è sempre superiore all’importo ritirato. A questo, infatti, si aggiunge un sovraprezzo che va dal 3.5% al 5% (minimo 5.- massimo 10.-) in base al tipo di carta e all’organismo che la rilascia. Ciò significa che un prelievo di 50 Chf vi causerà, alla fine del mese, una fattura da 60 Chf. Senza dimenticare, inoltre, gli interessi (come segue).

6 – Pagamento a rate

Ogni mese, il titolare della carta riceve una fattura di cui l’importo corrisponde alla somma utilizzata. Il funzionamento delle carte di credito, permette anche di pagare a rate, ovvero di pagare solo una parte della fattura ricevuta e scaglionarla in diversi mesi. Di solito l’intestatario può scegliere liberamente l’importo da pagare, a condizione:

  • Di pagare minimo 50 Chf o 100 Chf (o un’altro importo definito sul contratto)
  • Di pagare almeno il 5% dell’importo fatturato

Ad esempio, per una fattura di 150 franchi svizzeri, il cliente deve pagare almeno 50 franchi svizzeri o 100 franchi svizzeri. Per una fattura di 3’000 franchi svizzeri, deve pagare un minimo di 150 franchi svizzeri (5%).

.

7 – GLi interessi

Sono calcolati sull’importo non rimborsato delle fatture. In altre parole, se l’utente paga ogni mese la sua fattura per intero, di norma non paga gli interessi. D’altra parte, se sceglie di pagare in rate mensili, l’interesse viene calcolato con un tasso relativamente alto: fino al 15%! In caso di pagamento dilazionato in molti mesi, può quindi diventare interessante optare per un riacquisto di credito, che permette di ottenere un tasso più interessante (massimo 10%).

.

8 – Carte supplementari

È possibile ottenere una seconda carta (per il coniuge per esempio) legata alla stesso conto e con lo stesso finanziamento. Si parla allora di carta supplementare. Concretamente, le due carte condividono lo stesso conto, lo stesso limite e la stessa fattura mensile.

9 -Le carte prepagate

Le persone che non hanno la possibilità di ottenere una carta di credito “normale”, che sia a causa della propria età (meno di 18 anni)o antecedenti finanziari, possono optare per una carta prepagata. Questo genere di carta si utilizza una valida alternativa, con la differenza, però che deve essere “ricaricata” prima di poterla utilizzare.
Il limite di questo tipo di carta corrisponde, quindi, all’importo versato dall’intestatario precedentemente.

10 – Come ottenere un limite più elevato?

Le persone che desiderano alzare il massimale della carta di credito, devono in principio sia provare un miglioramento della propria situazione finanziaria (aumento di reddito, per esempio), sia poter dimostrare la solvibilità dovuta a pagamenti sempre regolari su un lungo periodo di tempo.
Un’alternativa potrebbe essere anche quella di scegliere una carta di credito diversa tramite un ente che prevede limiti superiori. Per esempio, Multicrédit propone una carta di credito vantaggiosa, di tipo Mastercard, con dei limiti che possono andare facilmente fino a 20’000 Chf. Per qualsiasi informazione sul funzionamento di questa carta, l’agenzia propone una consulenza o una proposta gratuita e senza impegno.

Articolo redatto dall’équipe di Multicrédit